Suggerimenti

IL PANE CARASAU E LA SPIANATA SARDA


Il Carasau e la Spianata rappresentano il pane tipico della Sardegna, la cui durevolezza, rispetto ad altri tipi di pane, e' decisamente notevole, in quanto si possono mantenere addirittura sino a tre mesi.

Carasau Il Carasau e' una sfoglia tonda sottilissima e croccante, e viene chiamato anche "Carta da musica" per il rumore che produce quando viene masticato. E' fatto di semola di grano duro, acqua e lievito naturale e viene cotto al forno due volte: infatti, quando la sfoglia comincia a gonfiarsi, ogni disco viene suddiviso in due meta', ognuna delle quali si rinforna separatamente; nel dialetto sardo questo procedimento viene chiamato con il termine "carasare" (da cui deriva appunto il nome del pane) ed e' proprio questo particolare procedimento che gli assicura una cosi' alta conservazione. Tipica e' la ricetta del "Guttiau", una gustosissima alternativa al solito antipasto.


Spianata Anche la Spianata ha una forma rotonda e viene prodotta con gli stessi ingredienti del pane Carasau, ma rispetto a quest'ultimo risulta decisamente piu' morbida. Puo' essere consumata come il pane fresco, magari accompagnata a salumi e formaggi, e si presta molto bene come base per gustosissime pizzette (vedi la "Spianata stracchino e prosciutto crudo", la "Spianata mozzarella e prosciutto cotto" e la "Spianata pomodoro e alici"). Dall'aspetto, puo' assomigliare al pane arabo, ma la differenza e' data dal fatto che quest'ultimo e' prodotto con farina normale e prevede un'aggiunta di grassi.



27/04/2006
Copyright © 1994-2016 Ricetteecooking