INGREDIENTI
(dosi per 4 persone):
  • 600 g. di patate farinose a pasta bianca
  • 200 g. di farina
  • Un uovo
  • Una grattata di noce moscata (facoltativo)

GNOCCHI DI PATATE


Lessare le patate con la buccia in acqua fredda facendole bollire per 30-40 minuti; quando sono ancora calde sbucciarle, schiacciarle con lo schiacciapatate (non usare il passaverdura perche' rimarrebbero collose) e farle raffreddare.

Versarle quindi su un piano di cucina ed aggiungere la farina (e' difficile dare le dosi esatte di farina, perche' alcune qualita' di patate assorbono di piu' e altre meno; in genere pero' ne occorrono 100 g. per ogni 300 g. di patate schiacciate). Aggiungere l'uovo intero, la grattata di noce moscata ed impastare il tutto velocemente come si fa per la pasta frolla sino ad ottenere un composto morbido.

Sul piano infarinato, tagliare l'impasto a pezzi e di ognuno foggiarne dei cannelli grossi un dito (e' importantissimo durante questa operazione tenere le mani ed il piano di lavoro ben infarinati, altrimenti la pasta si attacca e diventa di difficile lavorazione); ritagliare quindi quest'ultimi in pezzetti di un paio di centimetri e procedere alla loro "rigatura" (cosi' raccoglieranno meglio il condimento): con la mano sinistra tenere ferma una forchetta e, appoggiando uno gnocco alla volta sui rebbi infarinati, schiacciarlo al centro con l'indice (in modo da ricavare una fossetta) e strisciarlo esercitando una leggera pressione; man mano che si foggiano, allinearli su un telo infarinato.

Mettere sul fuoco una pentola con dell'acqua fredda salata e non appena giunge ad ebollizione versarvi gli gnocchi di patate: dopo qualche secondo che salgono a galla sono praticamente cotti: estrarli con un mestolo bucato, sgocciolarli e disporli sul piatto di portata.


N.B.:
Una volta scolati, possono essere conditi a piacere: ottimi semplicemente con salsa al pomodoro e parmigiano grattugiato.






Con il nome "gnocchi" si indicano piccoli tocchetti di pasta (fresca o secca) a base di farina di cereali diversi, anche con aggiunta di vegetali in purea, modellati in varie forme.

L'origine del termine deriva dal longobardo "knohha" (nodo, nocca), e nel Medioevo indicava qualunque impasto di forma tondeggiante; all'inizio, gli gnocchi erano piuttosto grossi e a base di farina o di semolino, poi verso la fine del Settecento si realizzarono anche quelli con le patate o con la farina di mais.

Gli gnocchi rappresentano un piatto popolare della tradizione gastronomica italiana che ha ispirato anche proverbi e modi di dire ("Gnocchi, rape, fave e ceci due ti saziano per dieci", "Ridi ridi che la mamma ha fatto gli gnocchi"); lo gnocco e' celebrato anche da feste e sagre: nella citta' di Verona, ad esempio, nel periodo del Carnevale, allo gnocco di patate viene dedicata una grande festa, durante la quale sfilano nelle vie della citta' dei divertenti carri allegorici per far celebrare il "Bacanal del Gnoco" e fare onore al "Papa' del Gnoco", che ogni anno viene eletto come patrono della manifestazione.

Gnocchi di patate al pomodoro

25/10/2010
Copyright © 1994-2016 Ricetteecooking