INGREDIENTI
(dosi per 6 persone ed una teglia a cerniera del Ø di 24 cm.):
  • 200 g. di biscotti secchi tipo frollini
  • 100 g. di burro
  • 250 g. di mascarpone (o "Philadelphia")
  • 250 g. di ricotta
  • 100 g. di zucchero
  • 3 uova
  • Un cucchiaio di farina
  • Un limone
  • Una bustina di vanillina
  • Un vasetto di marmellata (alle ciliegie, alle fragole o ai frutti di bosco)

CHEESECAKE DI RICOTTA E MARMELLATA

Sciogliere a fuoco dolce il burro e lasciarlo raffreddare.

Tritare nel mixer i biscotti fino ad ottenere una granella piuttosto fine e versarli in una ciotola; unirvi il burro fuso ed impastare fino ad ottenere un composto ben amalgamato.

Foderare la teglia con della carta da forno e versarvi l' impasto di biscotti, stendendolo e pressandolo bene con le mani o con l'aiuto di un cucchiaio fino a ricoprirne tutto il fondo; trasferirla in frigorifero per almeno mezz'ora per fare indurire il composto.

Nel frattempo, versare in una terrina i tuorli d'uovo con lo zucchero e sbattere bene con una frusta fino a quando l'impasto diventera' gonfio e chiaro.

Aggiungere quindi la farina setacciata, il mascarpone, la ricotta, la scorza del limone precedentemente grattugiata, la vanillina ed amalgamare bene il tutto fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.

Montare a neve fermissima gli albumi ed unirli all'impasto, mescolando delicatamente con movimenti dal basso verso l'alto.

Togliere la teglia dal frigorifero, stendervi la crema livellandola con il dorso di un cucchiaio ed infornare a 180° per circa 40-50 minuti: spegnere il forno quando, scuotendo leggermente lo stampo, la torta risulterà al centro ancora tremolante e quindi morbida (si solidificherà del tutto raffreddandosi e si eviterà in tal modo che poi si possano formare in superficie delle antiestetiche crepe).

Lasciare stemperare la torta dentro al forno spento e con lo sportello semiaperto (sarà normale che, raffreddandosi, si ritirerà un po’ staccandosi dalle pareti della teglia).

Una volta raffreddato completamente, trasferire il Cheesecake in frigorifero per qualche ora (meglio se preparato il giorno prima e tenuto in frigorifero tutta la notte).

Trascorso questo tempo, eliminare la cerniera e distribuirvi sulla superficie la marmellata. Tenere la torta in frigorifero almeno un paio d’ore prima di servire.



N.B.:
Tra i biscotti secchi da impiegare per la realizzazione di questo dolce sono ottimi, ad esempio, i “Digestive” e gli “Oro Saiwa”.

Questa ricetta e' ottima anche nella versione gianduia, che prevede un goloso strato di Nutella al posto della marmellata.

La Cheesecake deve essere servita fredda. Questa versione (priva di panna e frutta fresca) si conserva in frigorifero, coperta, fino a 5 giorni.

Per chi soffre di celiachia, questa torta può essere preparata sostituendo alla farina lo stesso quantitativo di amido di mais e utilizzando per la base dei biscotti secchi senza glutine; se questi ultimi contengono già di per sé una notevole quantità di burro, diminuire leggermente quella da aggiungere una volta tritati (deve essere sufficiente a legare il composto).







Cheescake di Nutella
Il cheesecake (in italiano "Torta di formaggio") e' un dolce tipico degli Stati Uniti che si presenta come una torta fredda composta da una base di biscotti secchi sulla quale poggia una crema preparata con formaggi morbidi da spalmare ed una copertura che puo' essere di marmellata (il cui gusto varia a seconda delle preferenze personali) o di cioccolato. Il cheesecake prevede due varianti: quella cruda e quella cotta; il formaggio utilizzato nella versione americana e' solitamente il "Philadelphia", mentre in quella italiana si preferisce il mascarpone e la ricotta; esistono comunque una moltitudine di varianti in altri paesi del mondo, nelle quali ovviamente vengono impiegati i formaggi tipici del luogo (in Germania, ad esempio, il "Quark" e in Francia il "Neufchâtel").

Sembra che questa caratteristica torta al formaggio abbia antichissime origini Greche: la prima traccia di questo dolce risale addirittura al 776 a.C., nell'isola di Delos, quando venne servito agli atleti durante i primi Giochi Olimpionici. In seguito, i Romani hanno diffuso il Cheesecake in tutta l'Europa, e secoli dopo, grazie agli spostamenti degli immigrati, e' arrivato anche in America.
Il complesso americano King Missile ha composto persino una canzone della durata di poco piu' di un minuto dal titolo "Cheesecake Truck", durante la quale la parola "cheesecake" viene nominata ben 14 volte; nel divertentissimo video il protagonista e' al suo primo giorno di lavoro alla guida di un camion che trasporta proprio questo tipo di torta; e non resistendo alla golosa tentazione, nell'arco della stessa giornata riesce a mangiarsi l'intero carico del camion: un numero di cheesecake veramente incredibile!

Cheescake di ricotta e marmellata

25/10/2014
Copyright © 1994-2016 Ricetteecooking