INGREDIENTI
(dosi per 4 persone):
  • 1,5 kg. di fave fresche
  • 300 g. di pecorino romano
  • Pane casereccio q.b.

FAVE E PECORINO ROMANO

Sgranare le fave, privarle a piacere della pellicina e distribuirle in quattro ciotoline.

Sistemare ogni ciotola su un piattino e distribuire su ognuno di questi il pecorino privato della crosta e tagliato a scaglie.

Servire insieme a fette di pane casereccio.







La festa del primo maggio per i romani è l’occasione per trascorrere una giornata all’aria aperta (la classica “gita fuori porta”) in compagnia di amici: in questa circostanza le fave fresche rappresentano una pietanza che non può assolutamente mancare, insieme ad un buon bicchiere di vino, una fetta di pane casereccio e qualche tocchetto di pecorino romano. Un tempo veniva festeggiato nel grande prato esistente a Testaccio e nelle grandi piazze e vie della Capitale, con balli e giochi, tra i quali la “ruzzica” (una pesante ruota di legno che doveva essere lanciata il più lontano possibile seguendo un percorso stabilito, talvolta sostituita da una grande forma di cacio che poi veniva data al vincitore).

Fave e pecorino

02/04/2007
Copyright © 1994-2016 Ricetteecooking