INGREDIENTI
(dosi per un kg.):
  • Per l'impasto base:
  • 500 g. di farina
  • 250 ml. di latte
  • 25 g. di lievito di birra (un panetto)
  • Due uova
  • 10 g. di zucchero
  • 10 g. di sale fino
  • 60 ml. d'olio
  • Per la decorazione :
  • Uno-due tuorli d'uovo
  • Un pizzico di sale fino
  • A piacere:
  • Olive verdi e nere snocciolate (25 g. ogni 100 g. di tartine)
  • Dadini di prosciutto cotto (30 g. ogni 100 g. di tartine)
  • Gherigli di noce (25 g. ogni 100 g. di tartine)
  • Filetti di alici sott'olio
  • Dadini di formaggio tipo Emmenthal

TARTINE MIGNON AL LATTE


Fare intiepidire in un tegamino il latte e versarne 100 ml. in una ciotola; unirvi il lievito di birra e scioglierlo con un cucchiaio di legno.

Aggiungere il latte rimasto e unirvi la farina, poco alla volta, lo zucchero e l'olio; amalgamare bene tutti gli ingredienti impastando con le mani, ripiegando e allungando l'impasto per almeno sei minuti (e' importante che il composto diventi omogeneo).

Aggiungere le uova, uno per volta, facendo assorbire completamente il primo prima di unire il secondo, ed infine il sale fino; lavorare ancora per cinque minuti allungando e ripiegando il composto per renderlo compatto ed elastico (durante la lavorazione, se necessario, aggiungere due-tre cucchiai di farina).

Porre l'impasto in una ciotola coperta con un telo da cucina in ambiente caldo a lievitare per 30 minuti: deve raddoppiare il suo volume.

Suddividerlo quindi in pezzetti da 25-30 g. ognuno e lavorarli con le mani sul piano di lavoro infarinato, formando delle stringhe lunghe e sottili di un cm. di diametro.

Con le stringhe cosi' ottenute si possono quindi ricavare svariate forme: a chiocciola (avvolgendo ogni stringa preparata a chiocciola su se stessa), a doppia chiocciola (avvolgendo ogni stringa partendo dai lati opposti e formando due riccioli interni), a esse (avvolgendo la stringa partendo dalle due estremita' in senso contrario per formare una S), a treccia (ripiegando a meta' la stringa formando un occhiello e attorcigliando poi le due code).

Disporre quindi le tartine su una placca da forno (in cui precedentemente sara' stata sistemata della carta da forno bagnata e strizzata) ben distanziate tra loro; spennellarne la superficie con l'uovo sbattuto con un pizzico di sale fino e lasciare lievitare per altri trenta minuti a temperatura ambiente, coperte con un telo da cucina (devono quasi raddoppiare di volume).

Disporre quindi al centro di ogni chiocciola o dell'occhiello un ingrediente a piacere (un'oliva o dei dadini di prosciutto o di formaggio, o gherigli di noce, o filetti di alici arrotolati), spennellare nuovamente la superficie con l'uovo sbattuto e fare terminare la lievitazione ancora per quindici minuti.

Infornare la placca con le tartine a 200 a meta' altezza per quindici minuti fino a quando hanno preso un bel colore dorato, rimanendo pero' morbide di consistenza.


N.B.:
Le tartine al latte si conservano un giorno in un contenitore per alimenti o in un sacchetto di carta alimentare.
Possono essere conservate nel freezer, in sacchetti di plastica fino a tre mesi.

07/10/2004
Copyright © 1994-2016 Ricetteecooking