INGREDIENTI:
  • 500 g. di cipolline borettane
  • 200 ml. di brodo vegetale
  • 3 cucchiai di aceto balsamico
  • 3 cucchiai di zucchero di canna
  • 3 cucchiai d'olio
  • Pepe q.b.
  • Sale fino q.b.

CIPOLLINE GLASSATE IN AGRODOLCE


Sbucciare le cipolline eliminandovi anche il primo strato, quindi lavarle e tamponarle con della carta da cucina assorbente.

Versare l'olio in una padella antiaderente e sistemarvi in un unico strato le cipolline; rosolarle a fuoco moderato voltandole di tanto in tanto.

Appena diventeranno leggermente dorate, cospargervi lo zucchero e proseguire la cottura a fiamma vivace fino a quando saranno leggermente caramellate.

Bagnare con l'aceto, fare evaporare e chiudere la padella con un coperchio, facendo attenzione che le cipolline non si attacchino sul fondo.

Unire quindi il brodo vegetale bollente e continuare la cottura sino a quando le cipolline diventeranno tenere ma non sfatte e si sara' formata una salsina piuttosto densa.

Aggiustare eventualmente di sale e, a piacere, completare con una spolverata di pepe.






La cipolla Borettana prende il nome da Boretto, un comune in provincia di Reggio-Emilia in cui veniva coltivata fin dal 1400. E' conosciuta anche come cipolla piatta di Como o di Rovato ed e' riconoscibile per le sue dimensioni piuttosto piccole, per la forma appiattita, la buccia sottile ed il colore giallo-paglierino. E' una varieta' molto utilizzata per i sottaceti.

Cipolline glassate in agrodolce

30/01/2011
Copyright © 1994-2016 Ricetteecooking