INGREDIENTI
(dosi per 4 persone):
  • 240 g. di pasta tipo "fettuccine"
  • 500 g. di fagioli borlotti secchi
  • 50 g. di pancetta dolce a dadini
  • Un cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • Uno spicchio d'aglio
  • Un rametto di rosmarino
  • Sale fino q.b.
  • Due cucchiai d'olio

PASTA E FAGIOLI

Mettere la sera prima i fagioli a bagno in una terrina d’acqua fredda e lasciarli così tutta la notte per farli riprendere.

Versare l’olio in un tegame e rosolarvi lo spicchio d’aglio intero sbucciato insieme alle foglie di rosmarino tritate e alla pancetta; eliminare lo spicchio d’aglio, unirvi il concentrato di pomodoro, i fagioli sgocciolati e fare insaporire per un paio di minuti.

Aggiungere quindi due litri circa d’acqua fredda e proseguire la cottura, a fuoco basso, più o meno per un’ora e mezza.

Sgocciolare metà dei fagioli, passarli con il mixer ad immersione e versare la purea ottenuta nel tegame; unirvi quindi le fettuccine precedentemente spezzettate grossolanamente con le mani, aggiustare di sale e proseguire la cottura per il tempo indicato sulla confezione della pasta.


******

Pasta e fagioli (di Aldo Fabrizi)
Pasta e fagioli

La favolosa! La fenomenale!
L'eccersa! La canora! La divina!
La carica piu' umana e genuina
der primitivo e unico canale.

E' la mammasantissima, la quale
fa la mafiosa in tutta la cucina,
e' un pezzo da 90, la padrina,
e, co' rispetto, l'inno nazzionale.

Siccome gonfia subito la panza,
nun c'e' bisogno manco de fa' er bisse
e se risparmia puro la pietanza.
In piu' chi cia' er pallino musicale
e vive solo, armeno po' sentisse
er filodiffusore personale.

'Sto primo, che nun tollera er seconno,
e' un vincolo de musica e de gloria,
tra er grano ch'e' un'inzegna de vittoria,
cor legume piu' libbero e gioconno!

Tutti quanti lo vonno e lo rivonno,
tanto che ormai fa parte de la storia,
come la trasmissione obbligatoria
che cia' na risonanza in tutto er monno!

Quann'e' er momento che da un corpo sazzio
parte er sonoro, prepotentemente,
e' un messaggio dell'omo nello spazzio.
E come e' stato scritto ner Vangelo,
quer Verbo universale, e' solamente
l'anima der fagiolo che va in cielo.

Pasta e fagioli da' virilita':
co' un bon sellero, poi, fa riveni'
la voja de canta' chicchiricchi'...
che de 'sti tempi qui e' 'na rarita'.

In piu' se po' prova' la castita',
perche' quann'uno ha diggeri'
in modo un po' vorgare, se po' di'
qual e' la bocca de la verita'.

Mo' pe' fortuna c'e' un agricortore
che pianta, co' un innesto origginale,
certi fagioli cor silenziatore.
Pero' si nun c'e' piu' la... sconvenienza
(che quanno e' ar dunque poi se sente uguale)
nun fa' capi' qual e' la provenienza.

02/02/2008
Copyright © 1994-2016 Ricetteecooking