INGREDIENTI
(dosi per 4 persone):
  • Per la crema:
  • ˝ litro di latte
  • 2 uova intere
  • 2 tuorli
  • 100 g. di zucchero in polvere
  • Un limone
  • Per il caramello:
  • 4 cucchiai di zucchero semolato
  • 4 cucchiai di acqua
  • 4 gocce di succo di limone

CREME CARAMEL

Scaldare il latte in un pentolino aromatizzandolo con alcune scorzette di limone (prelevate con un pelapatate per non intaccarne anche la parte bianca che risulterebbe amara) e toglierlo dal fuoco prima che arrivi all'ebollizione.

Versare in una ciotola le uova intere, i tuorli, lo zucchero e sbattere bene il tutto con una frusta fino ad ottenere un composto soffice e chiaro; aggiungervi per ultimo la scorza rimanente del limone grattugiata.

Sbattendo sempre la crema, unire a filo il latte intiepidito (dal quale precedentemente sara' stata tolta la scorza del limone): le uova non devono diventare sode ma devono amalgamarsi bene con il latte, ed e' per questo motivo che risulta importante, durante questa fase, sbattere continuamente e con una certa energia il composto mentre si versa lentamente il latte.

Preparare quindi il caramello nel seguente modo: versare lo zucchero, l'acqua ed il succo del limone (che impedisce al caramello di cristallizzarsi) in un padellino dal fondo spesso o antiaderente e lasciare sciogliere a fuoco basso lo zucchero, senza mescolare, fino a quando diventa caramello (e' pronto quando assume un bel colore ambrato: attenzione a non si prolungare il tempo di cottura, perche' piu' scuro il caramello risulterebbe amaro e molto sgradevole).

Versare quindi subito il caramello nello stampo (o in quattro stampini individuali) inclinandolo in tutte le direzioni per rivestire il piu' possibile le pareti.

Appena si sara' raffreddato il caramello, versarvi la crema e procedere alla cottura del dolce a bagnomaria nel seguente modo: adagiare lo stampo in un recipiente piu' grande, in cui sara' stato messo precedentemente un foglio di carta da forno sul fondo e poi dell'acqua calda fino all'altezza di circa due terzi dello stampo, ed infornare il tutto a 150° per circa un'ora (durante questo tempo, controllare che l'acqua non arrivi a bollire: se cio' dovesse accadere, aggiungerne dell'altra fredda per fermare subito l'inizio di ebollizione).

Il creme caramel e' cotto quando, infilandovi uno stecchino, quest'ultimo esce perfettamente asciutto; togliere quindi il dolce dal forno e farlo raffreddare, prima a temperatura ambiente, e poi in frigorifero per qualche ora.

Per sformare il dolce piu' facilmente, immergere prima lo stampo 10 secondi in acqua bollente, facendo attenzione che l'acqua non superi il bordo, quindi, rovesciarlo in un colpo solo su un piatto di portata.








Creme caramel” č un termine francese, ma il dolce, in realtŕ, č di origine portoghese (di qui il nome italiano “latte alla portoghese”); in Spagna č conosciuto come “Flan”, mentre nelle Filippine un dolce simile in versione piů leggera viene chiamato “Lechč Flan”; anche in Giappone č molto diffuso: spesso preconfezionato č chiamato “Purin” e viene distribuito nei negozi in diverse varianti. Si tratta di un budino aromatizzato alla vaniglia che presenta in superficie uno strato di caramello liquido; da non confondersi con la “Creme brulče”, che invece č un tipo di budino caratterizzato da uno strato di caramello decisamente croccante, ottenuto caramellando lo zucchero attraverso l’apposito cannello a gas poco prima di essere servito.

Creme caramel

29/06/2014
Copyright © 1994-2016 Ricetteecooking