Suggerimenti

LA DISPOSIZIONE DEI POSTI


Se gli invitati sono numerosi è preferibile che disponiate un segnaposto davanti a ciascun piatto, per evitare confusioni e disguidi al momento di sedersi a tavola; per quanto riguarda la disposizione dei posti, il galateo prevede quanto segue:

- innanzitutto bisogna alternare un uomo e una donna ed evitare di mettere vicini o di fronte le coppie di coniugi; è necessario poi attribuire la giusta importanza ad ogni ospite ed onorare maggiormente chi si invita per la prima volta. Il padrone e la padrona di casa occupano i due posti capotavola, l'uno di fronte all'altra, per presiedere al servizio e alla conversazione; alla loro destra siedono rispettivamente il signore e la signora più importanti, alla sinistra quelli che vengono subito dopo in ordine di anzianità o di importanza; le altre coppie si alternano, tenendo conto che i parenti, gli invitati più giovani o quelli con cui si ha maggiore confidenza sono i più distanti dai padroni di casa;


- se chi invita è una signora sola, darà il posto capotavola all'invitato più importante; se è un signore celibe lo darà all'invitata di maggior riguardo. Se i commensali sono sei, dieci o più di dieci, la distribuzione dei posti non pone problemi, sia con un tavolo rotondo che con uno rettangolare; le complicazioni sorgono quando a tavola siedono quattro o otto persone: se marito e moglie invitano un'altra coppia e il tavolo è quadrato o rotondo, per evitare che sia le signore che i mariti siano vicini, la padrona di casa siederà di fronte all'invitata, in modo che il padrone abbia l'invitata alla sua destra e il marito di lei di fronte.


- quando il tavolo è rettangolare la signora avrà alla sua destra sullo stesso lato l'invitato; sul lato opposto l'invitata sarà alla destra del padrone di casa; se gli invitati sono otto e i padroni di casa vogliono conservare i posti a capotavola, sappiano che due uomini e due donne risulteranno necessariamente vicini, qualsiasi forma abbia il tavolo; per evitare ciò siederà capotavola solamente uno di loro, o il padrone o la padrona di casa, e avrà di fronte nell'un caso l'invitato di maggior riguardo e nell'altro l'invitata più importante: se a capotavola sono il signore e l'invitato d'onore, la signora sarà a destra di quest'ultimo e viceversa.


Ma, regole di galateo a parte, ricordate sempre che la riuscita di un pranzo, oltre che dalla qualità della cucina, dipende anche dal benessere psicologico degli invitati, dall'affiatamento e dalla conversazione... perciò, occhio agli accostamenti sbagliati: non dividete mai due "piccioncini" innamorati e, se sono presenti i quattro suoceri, siano date loro tutte le precedenze possibili (posto che tengano a queste cose, come è sfortunatamente probabile...)!

06/09/2005
Copyright © 1994-2024 Ricetteecooking