INGREDIENTI
(dosi per una pirofila del Ø di 22 cm.):
  • 500 g. di fragole
  • 100 g. di farina 00
  • 2 uova a temperatura ambiente
  • 100 g. di zucchero semolato in polvere
  • 100 ml. di latte
  • 100 ml. di panna fresca
  • Due cucchiai di Rum
  • Un limone
  • Una bustina di vanillina
  • Burro per ungere q.b.
  • Zucchero di canna q.b.
  • Zucchero a velo q.b.

FLOGNARDE DI FRAGOLE (CLAFOUTIS)

Lavare le fragole sotto l’acqua corrente, asciugarle tamponandole delicatamente con carta assorbente da cucina ed eliminarvi il picciolo.

Imburrare una pirofila da forno dai bordi bassi e cospargerla di zucchero di canna.

In una terrina, sbattere le uova a temperatura ambiente con lo zucchero in polvere fino ad ottenere un composto chiaro, gonfio e spumoso.

Unirvi quindi la farina setacciata, il latte, la panna, la vanillina, la scorza grattugiata del limone e, per ultimo, il Rum: la pastella deve risultare liscia e fluida.

Distribuire sul fondo della pirofila le fragole intere (se piccole, altrimenti tagliate in due con la parte del taglio a contatto con lo zucchero), uniformemente ed in un unico strato, e versarvi quindi sopra il composto preparato.

Infornare a 180° per circa 40 minuti, fino a quando la superficie sarà leggermente dorata.

Il dolce può essere servito, direttamente nella pirofila, tiepido o a temperatura ambiente, ma è buonissimo soprattutto freddo tolto qualche minuto prima dal frigorifero e dopo averne spolverato la superficie con dello zucchero a velo fatto cadere a pioggia da un colino.



N.B.:
La pirofila da forno da utilizzare per la realizzazione di questo dolce deve avere i bordi bassi ed avere la capacità di un litro; in alternativa si possono anche impiegare cocotte monoporzioni. E’ normale che con la cottura i bordi del dolce si stacchino un pochino dalla pirofila.
Il flognarde si conserva in frigorifero coperto per 4-5 giorni.
In alternativa alle fragole, questo dolce può essere realizzato con altra frutta fresca a piacere, come ad esempio l’uva, le albicocche o le pere.
Sostituendo la farina di frumento con la fecola di patate o la farina di riso, il dolce diventa completamente gluten-free.






Il clafoutis è un rinomato dolce di origine francese (più precisamente della regione del Limousin); la ricetta originale prevedeva l’utilizzo di ciliegie intere, in quanto ciò evitava la perdita di troppo liquido durante la cottura e dava al dolce un profumo ed un gusto particolare. In verità, il tempo impiegato per denocciolare ogni singola ciliegia viene sicuramente ricompensato nella degustazione, decisamente più soddisfacente! Il clafoutis classico è a base di ciliegie ma può essere preparato anche con altri tipi di frutta, in particolare quella a polpa soda come i lamponi, le fragole, le albicocche, le pesche, l’uva, le mele e le pere: in questo caso, viene chiamato più propriamente "flognarde".

Flognarde di fragole

30/05/2020
Copyright © 1994-2020 Ricetteecooking