INGREDIENTI
(dosi per 4 burger):
  • 150 g. di lenticchie
  • 100 g. di patate
  • ¼ di cipolla
  • Una carota piccola
  • ½ costa di sedano
  • Un ciuffo di prezzemolo
  • Una foglia di salvia
  • Pangrattato q.b.
  • Paprika piccante q.b.
  • 6 g. di sale fino
  • Un cucchiaio d’olio + q.b. per la cottura
  • Per la salsa:
  • Un peperone rosso
  • ½ spicchio d’aglio
  • Sale fino q.b.
  • Pepe q.b.
  • Olio q.b.

BURGER DI LENTICCHIE CON SALSA DI PEPERONE

Lavare il peperone e sistemarlo su una placca precedentemente foderata con della carta forno bagnata e strizzata.

Abbrustolirlo in forno preriscaldato a 220° avendo cura di voltarlo di tanto in tanto affinché si cuoci uniformemente.

Introdurlo quindi in un sacchetto di plastica tipo quello usato per congelare gli alimenti, chiuderlo e lasciarlo raffreddare per poterlo poi spellare con la massima facilità.

Privarlo quindi del torsolo, dei semi e dei filamenti bianchi; trasferirlo nel bicchiere del mixer ad immersione ed aggiungervi lo spicchio d’aglio privato dell’anima centrale (che risulterebbe indigesta), un pizzico di sale, una spolverata di pepe ed un filo di olio.

Frullare fino ad ottenere una salsa omogenea e tenere da parte.

Mondare le lenticchie eliminando le eventuali impurità presenti, quindi risciacquarle all'interno di un colabrodo sotto il getto dell’acqua corrente e trasferirle in un tegame antiaderente.

Aggiungere mezzo litro d’acqua fredda, il sale, il sedano, la carota, la cipolla, il prezzemolo e la salvia precedente mondati e lavati, una spolverata di paprika e portare a bollore.

Unirvi quindi la patata in precedenza sbucciata, lavata e tagliata a pezzi e proseguire la cottura a fuoco moderato per un tempo variabile a seconda del tipo di lenticchie.

Poiché la quantità di acqua assorbita può variare da una qualità all'altra di lenticchie, nel caso dovesse risultare insufficiente per portarne a termine la cottura, se ne può aggiungere dell'altra, purché bollente (a fine cottura, le lenticchie non devono comunque risultare brodose ma piuttosto asciutte; eventualmente, lasciare evaporare un paio di minuti a fiamma vivace senza coperchio).

Unire quindi l’olio, mescolare per amalgamare bene e trasferire il tutto nel bicchiere del mixer ad immersione. Frullare fino ad ottenere un composto piuttosto omogeneo e versarlo in una ciotola.

Aggiungere il pangrattato necessario per ottenere la giusta consistenza che lo renda lavorabile e trasferirlo in frigorifero un’ora per farlo rassodare.

Trascorso questo tempo, oliare l’interno di un coppa-pasta rotondo, posizionarlo su un foglio di carta forno e riempirlo con il composto preparato, schiacciandolo con il dorso di un cucchiaio per compattarlo bene e non farlo sfaldare in cottura, quindi sformarlo.

Procedere allo stesso modo per realizzare gli altri burger.

Spennellare i burger d’olio in entrambi i lati e cuocerli in una padella antiaderente ben calda e leggermente unta d’olio per circa 6 minuti, avendo cura di voltarli delicatamente con una spatola a metà cottura.

Disporre la salsa di peperone al centro dei piatti, adagiarvi sopra i burger e servire.



N.B.:
I burger possono essere congelati (per non più di tre mesi) prima della cottura. Dopo lo scongelamento si possono cuocere in padella antiaderente come da ricetta.

Se si impiega del pangrattato senza glutine la ricetta è anche adatta a chi è celiaco.

Il burger può essere mangiato da solo accompagnato da un contorno di verdure, oppure utilizzato per farcire il classico panino americano con il sesamo, aggiungendovi in questo caso anche fette di pomodoro, di lattuga, cipolle, cetriolo e salse a piacere.

In questa ricetta il peperone, essendo ricco di vitamina C, aiuta ad assimilare maggiormente il ferro contenuto nelle lenticchie.




Hamburger di lenticchie con salsa di peperone

13/09/2017
Copyright © 1994-2017 Ricetteecooking