INGREDIENTI
(dosi per 10 persone):
  • Per il lievitino:
  • 135 g. di farina Manitoba
  • 75 g. di acqua
  • 13 g. di lievito di birra fresco
  • Un cucchiaino di zucchero semolato
  • Per l'impasto:
  • 400 g. di farina Manitoba
  • 120 g. di burro
  • 75 g. di zucchero semolato
  • 120 g. di latte
  • 100 g. di gocce di cioccolato fondente
  • Tre uova
  • 5 g. di sale fino
  • Per spennellare:
  • 50 g. di burro
  • Per guarnire:
  • Zucchero a velo q.b.

TORTA ANGELICA

Preparare il lievitino versando in una ciotola l'acqua tiepida e sciogliendovi lo zucchero ed il lievito sbriciolato; unirvi la farina ed impastare fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.

Formare una palla e trasferirla nella ciotola, facendola lievitare in un luogo caldo e privo di correnti d'aria per mezz'ora, coperta con un telo o della pellicola da cucina: dovra' raddoppiare di volume.

Nel frattempo, preparare l'impasto versando in un'altra ciotola il latte, i tuorli d'uovo, lo zucchero ed il sale; sbattere il tutto con una frusta per amalgamare gli ingredienti ed unirvi quindi il burro precedentemente ammorbidito a temperatura ambiente e la farina. Impastare per circa dieci minuti fino ad ottenere un composto liscio che non si attacca piu' nella ciotola.

Unire all'impasto il lievitino preparato e lavorare il tutto ancora per qualche minuto fino ad ottenere nuovamente un composto liscio ed omogeneo.

Raccoglierlo in una palla, trasferirlo nuovamente nella ciotola precedentemente imburrata, coprire e fare lievitare per almeno un paio d'ore: dovrà raddoppiare il suo volume.

Trascorso questo tempo, rovesciare l'impasto sul piano di lavoro leggermente infarinato e, senza assolutamente lavorarlo, stenderlo con un matterello fino ad ottenere una sfoglia di forma rettangolare e dello spessore di circa tre millimetri.

Spennellare la superficie della sfoglia con del burro fuso e distribuirvi quindi le gocce di cioccolato, lasciando liberi circa cinque centimetri dal bordo.

Arrotolare delicatamente la sfoglia dal lato piu' lungo cosi' da ottenere un cilindro e, con un coltello affilato ed infarinato, tagliarlo quindi su tutta la sua lunghezza, dividendolo a meta' senza pero' staccarne l'apice (durante questa operazione, tenere il cilindro con la parte di chiusura verso il basso, a contatto con il piano di lavoro).

Sovrapporre fino in fondo i due pezzi ottenuti e incrociarli portando il destro sul sinistro (o viceversa) e facendo attenzione che la parte aperta rimanga il piu' possibile verso l'alto, cosi' da far vedere della pasta le sezioni e tutto il suo ripieno; unire quindi le due estremita' della treccia ottenuta in modo da formare una ciambella.


Trasferirla su una placca precedentemente foderata con carta forno, spennellarne delicatamente la superficie con il burro fuso e lasciarla nuovamente lievitare per circa un'ora: deve raddoppiare il suo volume.

Trascorso questo tempo, infornarla a 180° per circa mezz'ora (se dovesse colorirsi troppo in superficie, coprirla con un foglio di carta stagnola e proseguire la cottura).

Una volta raffreddata, completare la decorazione della torta con abbondante zucchero a velo fatto cadere a pioggia da un colino a maglie fitte su tutta la superficie.

Torta Angelica

14/03/2013
Copyright © 1994-2024 Ricetteecooking