Suggerimenti

IL RISO BASMATI


Il Basmati e' una particolare tipologia di riso dal caratteristico chicco lungo e stretto. Alcune varieta' sono coltivate anche negli Stati Uniti, ma si tratta di un riso originario dell'India e del Pakistan, dove viene prodotto da secoli prendendone il nome a seconda della regione (come ad esempio il "Punjab", il "Kemel" od il "Patna").
La traduzione indiana del nome significa "regina di fragranza" e sta proprio ad indicare la particolare fragranza ed il sapore delicato che possiede questo riso; l'aroma e' speziato, ed il piacevole profumo naturale ricorda il legno di sandalo.

In cucina il Basmati non e' indicato per la preparazione di risotti o minestre perche' i chicchi, con la cottura, tendono a rimanere sodi e ben separati, ma e' adatto piuttosto per realizzare piatti dal gusto decisamente piu' orientale, come ad esempio il "Riso alla cantonese". E' ottimo in bianco, condito semplicemente con un filo d'olio od una noce di burro, servito come contorno in abbinamento ad altre pietanze, oppure puo' diventare un primo piatto a se stante se colorato con salse, aromatizzato con spezie ed arricchito con verdure (ad esempio il "Riso basmati con piselli"), carne o pesce di vario tipo, dando libero sfogo alla propria fantasia.

Il Basmati necessita di una cottura particolare che non supera i 10-12 minuti, del tutto diversa da quella a cui noi siamo abituati con il riso nostrano: infatti, per evitare che i chicchi si possano rompere, deve essere tenuto prima in ammollo in acqua fredda per circa 20-30 minuti; trascorso questo tempo, si scola e si tosta un minuto in un tegame antiaderente leggermente unto d'olio; si aggiunge quindi dell'acqua bollente leggermente salata (circa il doppio del peso del riso) e si prosegue la cottura a fuoco basso e con un coperchio, senza mai mescolare: trascorsi i dieci minuti, l'acqua dovra' essersi assorbita del tutto. A questo punto, si toglie dalla fiamma e, dopo averlo lasciato riposare cinque minuti, si sgrana con una forchetta e si serve.

Per quanto riguarda le proprieta' nutrizionali, il riso Basmati e' ottimo per chi segue una dieta e per chi ha problemi di glicemia alta; essendo piu' ricco di amilopectina, rispetto al riso comune possiede un indice glicemico piu' basso (58 contro il 90 del riso bianco); in piu', oltre a risultare gradevole e particolarmente saporito anche scondito, e' piu' digeribile per la presenza di un amido chiamato amilosio (viene assimilato in appena due ore dopo la masticazione) conferendo comunque un grado di sazieta' molto elevato; 100 g. di riso Basmati apportano 340 Kcal., (contro le 360 del riso bianco), 8 g. di proteine, 78 g. di carboidrati e 0,89 g. di grassi. Il riso si trova in commercio anche nella versione integrale.

Il riso Basmati

09/11/2012
Copyright © 1994-2017 Ricetteecooking