Suggerimenti

IL TE' ROSSO


Il te' rosso Il te' rosso ("Redbush" in inglese e "Rooibos" in lingua boera) e' una bevanda ottenuta dall'infusione di una pianta di origine sudafricana appartenente alla famiglia delle leguminose, l'Aspalathus linearis.

La pianta cresce esclusivamente nello Wuppertal, una localita' situata ai piedi della catena montuosa di Cedarberg, a 200 Km. da Citta' del Capo, nel Sud Africa; predilige terreni sabbiosi, un clima secco e si presenta in forma di cespuglio, con foglie aghiformi e piccoli fiori gialli. Della pianta sono utilizzate le foglie, che una volta raccolte vengono tritate, fatte fermentare (o, piu' precisamente, sottoposte ad ossidazione) ed asciugate.

La bevanda e' usata da sempre dalle popolazioni locali; i coloni olandesi del Sud Africa la adottarono come alternativa economica al te' nero, che doveva invece essere trasportato dalle navi provenienti dall'Europa; ma si diffuse soltanto verso il 1904 per opera di Benjamin Ginsberg, un colono sudafricano di origine russa e discendente da una famiglia di commercianti del te': comincio' infatti a mercanteggiare con le popolazioni che lo raccoglievano ed inizio' a vendere il suo "Te' della montagna" ai coloni, diventando in breve tempo il primo importatore di Rooibos.

Le proprieta' terapeutiche del te' rosso sono incredibili: a differenza di quello nero e quello verde, e' completamente privo di caffeina, e quindi puo' essere bevuto liberamente da tutti a volonta' perche' sprovvisto di sostanze eccitanti; ma cio' che lo contraddistingue e' l'alto contenuto di sostanze antiossidanti, che fa di questa bevanda un vero e proprio elisir di giovinezza del tutto naturale! Il te' rosso e' stato infatti oggetto di studio da parte di uno staff italiano dell'INRAN (Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione) diretto dal dottor Mauro Serafini, che in precedenza si era gia' occupato dei effetti benefici del te' nero e del te' verde; sono state effettuate una serie di prove con 15 volontari, ovviamente tutti sani, normopeso, non fumatori e che, nelle 48 ore precedenti al test, avevano seguito una dieta a basso contenuto di antiossidanti e completamente priva di integratori; gli e' stato fatto assumere, seguendo uno schema ben preciso, una determinata quantita' di Rooibos e, a cadenza regolare, sono stati quindi sottoposti a dei prelievi di sangue: i risultati hanno evidenziato, ad un'ora dall'ingestione del te', un significativo aumento delle difese antiossidanti plasmatiche. Questi studi, quindi, hanno potuto provare che il contenuto di sostanze antiossidanti del Rooibos e' pari a quello del te' nero e verde, ma a differenza di questi ultimi, puo' essere assunto anche da chi e' sensibile agli effetti collaterali della caffeina! (studi pubblicati sulla rivista "Food Chemistry" e sul sito "GreenMe.it").

Per quanto riguarda le particolarita' salutari del te' rosso si puo' quindi affermare che bere questa bevanda ogni giorno puo' contribuire a rafforzare la protezione dai radicali liberi in eccesso, causa dell'invecchiamento cellulare; inoltre, per il suo alto contenuto di vitamina C e di minerali quali il calcio, il magnesio, il fosforo ed il ferro, e' un'ottima difesa dalle infezioni dell'apparato urinario, combatte il reumatismo, e' efficace nei disturbi gastrointestinali, nella sindrome mestruale, nell'ipertensione e nell'insonnia; e' un eccellente bevanda per chi pratica sport, in quanto oltre ad essere un buon integratore salino contribuisce a idratare e tonificare il fisico; e' una bevanda "adattogena", in grado cioe' di aiutare l'organismo nei momenti in cui si trova a dover affrontare uno sforzo (avra' quindi proprieta' tonificanti se consumata al mattino o durante il giorno e rilassanti se bevuta prima di andare a dormire).

Il Rooibos e' una bevanda dal caratteristico colore rosso brunastro e dal sapore dolce che ricorda la nocciola e la malva. In cucina si prepara allo stesso modo del te' nero o di quello verde (tenendolo in infusione per circa 5 minuti in acqua bollente) e si puo' gustare al naturale oppure aggiungendovi, a piacere, zucchero o miele e limone; e' preferibile evitare l'uso del latte perche' la caseina in esso contenuta neutralizzerebbe i polifenoli (componenti benefici del te') e si puo' bere anche freddo senza che perda le sue naturali qualita' salutari.

Si trova in commercio nelle drogherie e nelle erboristerie piu' fornite e si puo' acquistare anche on-line.

22/01/2012
Copyright © 1994-2017 Ricetteecooking