INGREDIENTI:
  • 200 g. di zucchero semolato
  • 10 cucchiai di succo di frutta (gusto a piacere)
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • 12 g. di gelatina in fogli
  • Per guarnire:
  • Zucchero semolato q.b.

CARAMELLE GELEE (GELATINE DI FRUTTA)

Ammorbidire i fogli di gelatina in una ciotola con dell'acqua fredda per dieci minuti.

Nel frattempo, versare in un pentolino lo zucchero, il succo di limone, il succo di frutta e portare a bollore a fiamma moderata; fare sobbollire per cinque minuti, quindi togliere dal fuoco, lasciare riposare un paio di minuti e unirvi la gelatina precedentemente sgocciolata e ben strizzata, mescolando il tutto fino al completo scioglimento, ottenendo cosi' una miscela liquida ed omogenea.

Versare il composto con un cucchiaio nell'apposito stampo in silicone e tenerlo in frigorifero per 24 ore, fino a quando le caramelle si saranno rassodate.

Trascorso questo tempo, sformarle delicatamente esercitando una leggera pressione sul fondo, quindi rotolarle nello zucchero semolato e disporle su un vassoio, oppure incartarle una per una come delle caramelle, utilizzando prima della carta stagnola e poi della carta velina di vario colore.


N.B.:
Per realizzare queste caramelle si possono utilizzare, a piacere, svariati gusti di succhi di frutta o frullati di frutta fresca matura (precedentemente lavata e sbucciata) filtrati prima in un colino a maglie fitte (es. ananas, pesca o pera); per il gusto all'arancio ed al limone, basta utilizzare direttamente il succo spremuto e filtrato dell'agrume, mentre per i gusti particolari si puo' ricorrere all'impiego di sciroppi diluiti in acqua. Per ogni 100 ml. di composto di frutta e limone occorrono praticamente circa 4 g. di gelatina in fogli.

E' indispensabile l'impiego di stampi in silicone (del tipo usato per realizzare i cioccolatini o per il ghiaccio), possibilmente con forme non troppo elaborate: quelli a semisfera sono senz'altro i piu' facili da sformare. In alternativa, si puo' stendere il composto in uno stampo da plum-cake precedentemente foderato con carta da forno (o altro stampo a piacere nel quale una volta versato, il composto formi uno spessore di almeno 1,5 cm.); una volta sformato, il composto si taglia a cubetti oppure si ricavano le caramelle con formine per biscotti di varie forme.

Le stesse caramelle si possono realizzare anche con dei liquori: in questo caso, al posto del succo di frutta, si aggiunge l'equivalente quantitativo in acqua; il liquore va unito poi insieme alla gelatina, dopo aver tolto il pentolino dal fuoco, per evitare di farne evaporare l'alcool. Si puo' utilizzare ad esempio il liquore alla liquirizia, o la sambuca, o del limoncello, a seconda dei gusti.

Per accentuare il colore delle caramelle, a piacere, si puo' aggiungere al composto anche qualche goccia di colorante per alimenti.

Queste caramelle, per la presenza di limone e zucchero, possono essere conservate in frigorifero anche per un mese.

Gelatine di frutta

18/01/2010
Copyright © 1994-2016 Ricetteecooking